Lodovico Giustiniani, presidente di Confagricoltura Veneto, plaude al recepimento di alcuni punti proposti dall’organizzazione degli agricoltori nella proposta di legge statale 43, che sarà trasmessa al Parlamento per il riconoscimento di specifiche forme di autonomia per la Regione Veneto.

Giansanti1

“Abbiamo appreso con soddisfazione che il disegno di legge accoglie due dei punti che avevamo proposto per ottenere forme di autonomia per il settore agricolo – sottolinea il presidente Giustiniani -. In particolare, l’articolo 34 recepisce in pieno la richiesta di regionalizzazione delle operazioni di capitalizzazione svolte da Ismea, l’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare, prevedendo che venga destinata alle imprese agricole venete una quota del fondo di garanzia, in base all’incidenza del numero di imprese. La regionalizzazione del fondo consentirà una gestione più equa ed efficiente delle risorse, indispensabile per facilitare l’accesso al credito agli imprenditori agricoli”.

L’articolo 35 ha recepito invece la richiesta di devoluzione di una quota del finanziamento statale ad Agea, l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura: “La regionalizzazione delle risorse potrebbe essere destinata a finanziare le funzioni svolte da Avepa, l’Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura – spiega Giustiniani -, favorendo ulteriori interventi destinati al sostegno e allo sviluppo della produzione agricola sul territorio regionale. Su questa e altre tematiche siamo disponibili a dare il nostro contributo nella consulta appena costituita dal governatore Luca Zaia – conclude il presidente -, auspicando che il lavoro di tutti gli attori del tavolo conduca alle riforme da noi auspicate”.

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information