Il prossimo 25 maggio entrerà in vigore il Regolamento comunitario n. 679/2016 in materia di protezione dei dati (privacy). Le nuove norme nascono dalla crescente preoccupazione che deriva dai furti e dall'abuso dei dati e delle informazioni personali, inoltre il regolamento comunitario ha lo scopo di uniformare la disciplina sulla materia degli Stati membri. E’ ancora in itinere il decreto legislativo che, in attuazione della legge delega n. 163/2017, dovrebbe coordinare le norme europee con il Codice della privacy attualmente in vigore in Italia (D.Lgs. n.196/2003).

 

agricoltura privacy

 

Le nuove disposizioni riguardano da vicino anche le imprese agricole in quanto "titolari del trattamento" dei dati personali del personale dipendente, dei clienti, dei fornitori, ecc..

Suggeriamo di  evitare scelte affrettate in quanto il termine, attualmente previsto per il 25 maggio, non farà scattare sanzioni. 

Consigliamo quindi gli associati di prendersi il tempo necessario per capire quali sono gli effettivi adempimenti da attuare per adeguarsi alla nuova normativa. Diciamo questo per la grande pressione di aziende e consulenti in materia di privacy nel diffondere in questi giorni un autentico clima di terrore.

Torneremo in modo specifico e dettagliato sull’argomento con informazioni che servano per valutare gli obblighi reali, gli adempimenti e le attività da realizzare per adeguarsi alla nuova normativa.

Gli uffici dell'associazione sono a disposizione degli associati per eventuali chiarimenti e approfondimenti

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information