La Giunta Regionale del Veneto ha approvato l’apertura dei termini per la presentazione delle domande per accedere alle indennità compensative previste dal Programma di sviluppo rurale 2014-2020.

mucche monti

Possono accedere al sostegno sia gli allevatori, sia gli agricoltori che operano in zona montana. Le risorse a bando, per il tipo d’intervento 13.1.1 – Indennità compensativa in zona montana ammontano a 20 milioni di euro.
Rispetto al 2015 la platea dei potenziali beneficiari è stata ampliata, in quanto non è più previsto il limite minimo di “superficie agricola totale” del 50% ricadente in zona montana per poter accedere agli aiuti. La novità è stata possibile attraverso la modifica del testo del Psr Veneto 2014-2020.
Il tipo d’intervento viene attivato nelle zone montane in quanto esse ospitano aziende agricole con una redditività generalmente inferiore rispetto a quella che operano nelle zone di pianura. La montagna è inoltre caratterizzata dalla presenza di ecosistemi complessi e delicati e che quindi vanno tutelati attraverso la gestione ed il governo dell’uomo al fine di preservare la stabilità dei versanti e la regimazione delle acque. Il tipo d’intervento 13.1.1 prevede l’erogazione di un’indennità che mira a compensare gli agricoltori dei costi aggiuntivi e della perdita di reddito derivanti dagli svantaggi che ostacolano la produzione agricola in queste aree. Obiettivo generale è quello di favorire il mantenimento dell'attività agricola e di preservare l'ambiente, promuovendo pratiche agricole estensive ed ecocompatibili nelle zone montane.
Il bando passa ora all’esame del Consiglio regionale per il parere di competenza prima del via libera definitivo.

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information