Confermato per il triennio 2018-2020 l’Accordo interprofessionale per il tabacco (Ait) messo a punto dall’Organizzazione interprofessionale “Tabacco Italia”. Anche per il nuovo triennio scatta l’estensione erga omnes dell’Accordo in considerazione dell’elevata rappresentanza della Oi.  

tabacco

Lo prevede il decreto dipartimentale del Ministero delle Politiche agricole n.824 del 28 febbraio 2018 pubblicato il 7 marzo.

L’accordo ricalca quello 2015-17, ma con alcune novità. Per la prima volta è stato sottoscritto anche dai sindacati Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila- Uil. E stato anche rafforzato il capitolo delle buone pratiche di lavoro agricolo con la definizione di un codice e la promozione dell’adesione delle aziende agricole alla Rete del lavoro agricolo di qualità insediata presso l’Inps. E’ stato infine introdotto un Piano di strategia fitosanitaria nazionale per il tabacco che punta a ridurre l’impatto ambientale e a tutelare la salute dei lavoratori.

Il decreto ricorda che  il mancato rispetto delle regole contenute nell'Ait, da parte di tutti gli operatori del settore, anche non aderenti alla Organizzazione interprofessionale , in base agli articoli 164 e 165 del regolamento (UE) n. 1308/2013, comporterà per gli inadempienti l'applicazione delle sanzioni pecuniarie amministrative che possono arrivare fino al 10% del valore dei contratti o alla possibile perdita dell'autorizzazione alla contrattazione.

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information